3 Bandiere Blu Per Il Mare Del tarantino: scopriamole insieme

Notizie

Il mare del tarantino premiato con pieno merito

Quando si parla del mare del Salento, quasi sempre si pensa alle località situate nella parte più a sud di questo territorio. In realtà, la bellezza del Salento risiede anche nella varietà delle sue spiagge, tutte bellissime ed ognuna con le sue peculiarità.

La zona di Taranto non è da meno. Basti pensare che nel 2022 saranno ben 3 le città del tarantino premiate con la Bandiera Blu: Marina di Maruggio, Ginosa e Castellaneta. Proprio per questo motivo sono tanti i turisti desiderosi di passare le proprie vacanze in questi luoghi. Per prenotare un alloggio in questa zona è bene affidarsi a chi conosce bene il territorio. Infatti, agenzie e tour operator come Sud Sud Vacanze offrono ampi cataloghi turistici: ne sono un esempio le case vacanze a Campomarino di Maruggio, strutture ideali per godersi appieno le incantevoli bellezze della costa.

Conosciamo meglio queste località.

La zona del Tarantino

Il fondale basso contraddistingue queste tre località, proponendole come mete ideali per le famiglie con bambini. Parliamo di lunghe distese di sabbia, comode e spaziose, ideali sia per le famiglie che per i giovani. Le dune di sabbia alle spalle della costa arricchite dalla macchia mediterranea rendono il paesaggio ancora più suggestivo.

Le linee di sabbia che si insinuano nel mare ricreano uno scenario che ci farà sentire alle Maldive.

Il fondale marino pullula di vita, sia vegetale che animale: poseidonia, stelle marine, alche coralline, spugne, ma anche polipi, tartarughe marine, pesci luna, saraghi, etc. Queste caratteristiche rendono il mare di questa zona perfetto anche per gli amanti delle immersioni.

Ma la bandiera blu non premia solamente le bellezze naturali, che in tutta la Puglia di certo non mancano.

Questo riconoscimento va a premiare l’impegno congiunto di istituzioni, amministratori ed aziende locali profondono nell’offrire un servizio di qualità a chi decide di visitare queste bellissime zone.

Certo, l’eccellente qualità dell’acqua è tra i parametri più importanti per ottenere il riconoscimento.

Tra gli aspetti presi in considerazione vi sono, ad esempio, l’accessibilità delle spiagge ai disabili, la presenza di parcheggi decentrati, di piste ciclabili, servizi bus-navetta, lidi attrezzati, etc.

In pratica i turisti che si recano in una località con bandiera blu possono essere certi di avere a portata di mano tutti i servizi che renderanno il loro soggiorno comodo e piacevole.

Ma i turisti che decideranno di trascorrere le loro vacanze in questa zona avranno la possibilità di raggiungere facilmente tantissimi altri punti di interesse. Tra questi la città stessa di Taranto, con il Museo Archeologico Nazionale, uno dei più importanti musei d’Italia, il Castello Aragonese, ed il caratteristico centro storico.

Prendono sempre più piede anche le escursioni in barca per visitare posti incantevoli ed incontaminati, come le isole di San Pietro e San Paolo. Si possono organizzare delle escursioni per vedere delle colonie di delfini, che vengono avvistati sempre più spesso nelle acque del golfo di Taranto.

Molti non sanno che nelle vicinanze si trovano anche delle riserve naturali ricche di suggestione, come la Salina dei Monaci, o la sorgente del fiume Chidro, che scorre sottoterra per diversi chilometri per poi riapparire e gettarsi nelle acque cristalline di San Pietro in Bevagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.