Una finestra affacciata sul mondo

Non tutti si rendono conto di quale importanza fondamentale possa avere una finestra, non solo per svolgere la sua funzione isolante e protettiva.

Spalanca la finestra e lascia volare al fantasia

Quando si sceglie una finestra su torinofinestre si cerca un modello che risponda alle proprie esigenze, che isoli dal rumore, dal freddo e dal caldo, che resista ai tentativi di effrazione e che si integri bene allo stile della propria casa. Caratteristiche essenziali per gli infissi.

La finestra, però, ha anche una funzione liberatoria e artistica che la maggior parte della gente non conosce. Al mattino ci si alza, si spalanca sempre tutto di fretta e non ci si sofferma un attimo a guardare quello che ci regala quell’apertura. Anche l’affaccio più brutto può offrire qualcosa di particolare. Basta soffermarsi un attimo, appoggiare le mani al davanzale, fare un respiro profondo e prendersi un minuto per far spaziare lo sguardo.

L’orizzonte senza limiti

Vi racconto il mio affaccio. Una vecchia inferriata incornicia il panorama e lo suddivide in piccoli quadretti, ognuno con la sua caratteristica. Sullo sfondo un piccolo paese con le casette bianche. In mezzo, i campi che attendono freneticamente l’arrivo della primavera. Fra tutti spicca una distesa verde brillante, sono le piantine di grano che stanno facendosi grandi e ondeggiano voluttuosamente ad ogni spiffero di vento. In primo piano un rigoglioso pruno selvatico, grande, imponente, completamente ricoperto di piccoli fiori bianchi che lo trasformano in un’immensa nuvola bianca. Tra i suoi rami si ritrovano pettirossi e passerotti, mentre ai suoi piedi giocano i gatti, rincorrendosi. Poco più in là le gazze becchettano il terreno appena lavorato. Il cielo, con in suo variare d’intensità, trasforma tutto questo in un meraviglioso quadro che potrebbe essere tranquillamente attribuito a uno dei migliori impressionisti. Un minuto affacciati e lo spirito prende un’altra strada, e la fantasia incomincia a volare libera in meandri, a volte, sconosciuti.

Lascia un commento